Moscioli Ripieni, un piatto gustoso che unisce mare e monti

Moscioli Ripieni, un piatto gustoso che unisce mare e monti
un’antica ricetta che collega due mondi distanti

La Riviera del Conero, oltre ad offrire dell’ottimo vino è in grado di proporvi pietanze prelibate, grazie alla sua enorme varietà di prodotti dagli insaccati ai frutti che il Mare Adriatico custodisce.

Uno dei frutti di mare più conosciuti è il mòsciolo, si tratta di una variante selvatica delle cozze, pescato da Pietralacroce di Ancona fino ai Sassi Neri di Sirolo. La differenza principale con gli altri tipi di cozze è che il mòsciolo non viene allevato e proprio per questa ragione possiede un forte ed inconfondibile sapore di mare.

Oggi, questa particolare varietà di cozze è diventato un presidio Slow Food, tanto da dedicarle un festa tutta sua durante la stagione estiva.

La ricetta che oggi vi raccontiamo affonda le sue origini nella tradizione culinaria contadina, quando bisognava far di necessità virtù. Una volta assaggiato il primo mòsciolo, la vostra bocca verrà invasa da un’esplosione di sapori, scoprite assieme a noi come preparare questa prelibatezza.

cozze

Ingredienti:
  • 1 kg di Mòscioli (abbastanza grandi);
  • 3 spicchi d’aglio;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • 150 gr di carne macinata di maiale;
  • 150 gr di carne macinata di manzo;
  • 1 cucchiaio di pangrattato;
  • 800 g ca. di pomodori freschi (per il sugo)/ pomodori pelati (in scatola);
  • pepe nero macinato q.b
  • sale q.b
preparazione:

Mescolare il macinato di manzo e di maiale in una ciotola, aggiungere poi prezzemolo, aglio, pangrattato, pepe e sale. Mettete i mòscioli in una pentola (vuota), accendete il fuoco e aspettate finché non si aprono tutti.

Successivamente, preparate delle polpettine con il macinato e inseritele dentro ciascun mòsciolo, una volta fatto prendete dello spago da cucina e chiudeteli bene. In una pentola a parte fate rosolare un cucchiaio di olio con dell’aglio, assieme ad un pizzico di prezzemolo e peperoncino (se amate quella nota piccante), aggiungete poi il sugo di pomodoro e fate cuocere il tutto a fuoco lento.

Prendere poi i mòscioli ed aggiungerli al sugo (il pomodoro deve coprirli), serrare la pentola con un coperchio e continuare la cottura per circa 20/30 minuti.

Infine prima di servire il tutto, fate raffreddare leggermente i mòscioli e eliminate lo spago.

Nonostante molti dei piatti di pesce si abbinino a vini bianchi, in questo caso, vista la presenza di un sugo particolarmente ricco, consigliamo un Rosso Conero DOCG.

 

Foto di copertina tratta da Cucina Italiana