Pesce e vino rosso? Con il Rosso Conero si può

Pesce e vino rosso? Con il Rosso Conero si può
La tradizione popolare prevede che il vino bianco si accompagni con il pesce

Leggendo il titolo qualcuno potrebbe tacciarci di eresia o incompetenza, eppure il Rosso Conero DOC si accompagna alla perfezione con pesci cotti in sughi particolarmente saporiti o zuppe di pesce. Gli abitanti di Ancona, abbinano infatti questo pregiato vino con una prelibatezza ittica, lo storico “stoccafisso all’anconetana”.

Per accompagnare questo piatto serve un Rosso Conero particolarmente giovane, questa regola vale in quanto parliamo di una pietanza particolarmente speziata e ricca di olio.

Dal 2016, l’Ordine Cultori della Cucina di Mare “Re Stocco” non degustano solo bianchi, ma anche rossi e rosati, nello stesso anno si registra difatti la vittoria di un Rosso Conero DOC.

Ricetta Stoccafisso all’anconetana

Ci sono numerose varianti culinarie del pesce proveniente dai mari nordici, una delle più famose però fa proprio riferimento alle nostre terre, specialmente al capoluogo marchigiano, il quale grazie alla lunga tradizione tramandata dai pescatori anconetani ha portato un piatto essenzialmente “povero” tra le tavole di numerosi ristoranti stellati.

Come preparare questo prelibato piatto? La semplicità degli ingredienti e della ricetta vi stupirà.

Ingredienti:

  • 1kg di stoccafisso bagnato;
  • 800g di pomodori maturi;
  • 1 gambo di sedano;
  • 1 cipolla;
  • 1 bicchiere di vino bianco secco;
  • 1 carota;
  • 800 g di patate;
  • 2 acciughe salate;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • prezzemolo qb;
  • maggiorana qb;
  • rosmarino qb;
  • olio extravergine d’oliva qb;
  • sale qb;
  • peperoncino qb

Preparazione

Soffriggere lo stoccafisso in abbondante olio e cipolla, aggiungere successivamente sedano, carota, aglio, prezzemolo, maggiorana e rosmarino. Far cuocere il tutto a fuoco lento per circa 10 minuti. Unire al tutto le acciughe a pezzetti, le olive ed il pomodoro maturo, far cuocere nuovamente per una decina di minuti. All’interno di un altro tegame in terracotta disponete strati di olio, stoccafisso e patate tagliate sottili. Su ogni strato alternate un po’ del sugo preparato in precedenza. Bagnate infine con vino bianco e lasciate cuocere lentamente per circa un paio d’ore.